Foto

Patrick Mimran, Symbols as symptoms

Al Mnaf, museo nazionale Alinari della fotografia di Firenze nuovo appuntamento con la fotografia contemporanea: Patrick Mimran, artista francese poliedrico e multidisciplinare, presenta fino al 31 luglio una retrospettiva fotografica in prima assoluta. Nella sede del Mnaf l’autore ha realizzato un’esposizione che raggruppa quarant’anni di fotografia in 38 immagini: dai i primi tentativi fino ad ora inediti, realizzati quando aveva appena quindici anni, alle immagini tratte dalle sue recenti serie fotografiche (come “Urban samples”, Parigi, 2009; “Temple steps“, Miami, 2010). L’insieme che ne deriva declina un universo molto denso dove nelle fotografie immagini, simboli e oggetti del mondo contemporaneo, anche molto familiari, si combinano tra loro in incontri alle volte estranianti. Il titolo della retrospettiva “Symbols as symptoms”, traccia una linea guida nella lettura delle fotografie: ogni forma, sembra dire Mimran, non è mai gratuita, ma è portatrice di messaggi latenti. In una visione che è al tempo stesso personale e universale, egli si sforza di smascherare simulacri e false parvenze, mettendo in scena un immaginario molto fecondo che è sia opera della sua fantasia che del mondo che cita testualmente. Info: www.mnaf.it

Commenti